FACE FESTIVAL

Dopo quattro anni di silenzio, ritorna il FACE Festival, il Festival dell’ Arte, della Creatività e dell’ Ecocultura!
Riparte dunque il lavoro che tra il 2007 ed il 2009 permise ad oltre 150 artisti di partecipare e presentare le proprie idee, attraverso un concetto di arte totale, attraverso la mostra collettiva, le conferenze, i workshop, i  concerti e le performances.

L’intento è unico: dimostrare come gli artisti attuali non siano sordi al coinvolgimento sociale e rivolgano i loro interessi principali verso le tematiche delle risorse ambientali, ecologiche, di sostenibilità, di risparmio energetico e di utilizzo di fonti rinnovabili, nonché di accoglienza e di pace; ciò per migliorare stili e condizioni di vita della collettività.
OBIETTIVO DEL FACE E’ RIUNIRE LE CAPACITÀ PRODUTTIVE, IL TALENTO, L’INVENTIVA, PONENDOLE COME METODO DI RINNOVAMENTO CULTURALE.

Pensato e realizzato per Ecolandia il FACE Festival è un contenitore all’interno del quale eterogenee forme di espressione si incontrano e confrontano; immaginate l’energia, forte e fluttuante, che pervade un luogo rendendolo vivo, un luogo che vuole essere vissuto.
Immaginate la sinergia, quella di centinaia di individualità che nell’incontro si trasformano.
Il Face è una realtà i cui tratti identiitari, come un divenire, sono in continua evoluzione.

Oggi, Ecolandia, Parco Ludico Tecnologico Ambientale è aperto; infatti dal 2010, con regolare bando pubblico, la gestione del Parco è stata affidata ad un consorzio di imprese e associazioni “Ecolandia Scarl” con l’obiettivo di restituire Ecolandia alla cittadinanza.
Il Face Festival si pone, dunque, come partner creativo del parco, una manifestazione importante per le tematiche sottese alla sua ideazione, ma anche per ciò che un parco ecologico delle dimensioni di Ecolandia  potrebbe rappresentare per la città di Reggio Calabria.

Nelle passate edizioni il messaggio principale alla base del Face, ovvero le tematiche dell’eco-sostenibilità e  del rispetto ambientale, declinate in più forme e affrontate attraverso dibattiti, progetti, colori e note, è stato  portato avanti con entusiasmo sia dagli organizzatori della manifestazione nella selezione degli ospiti sia dai visitatori nelle attività promosse nell’ambito del Festival.

Per questa edizione il FACE Festival si avvale della collaborazione di 65 artisti, 10 ospiti musicali, 12 workshop, 2 conferenze ed un’infinità di stimoli.
Le diverse aree tematiche sono coordinate da dei capogruppo esperti del proprio settore e, partendo  dall’ecologia e dai quattro elementi naturali (aria, acqua, terra e fuoco) spaziano tra arti visive e musica,  proiezioni video e performance teatrali, creatività e sostenibilità.

PICCOLA STORIA DEL FACE Festival
PRIMA EDIZIONE
20/24 agosto 2007 Ecolandia + Lungomare di Catona
PER QUANTO VOI VI CREDIATE ASSOLTI SIETE PER SEMPRE COINVOLTI. •26mostre•4conferenze•12concerti
SECONDA EDIZIONE
1/4 agosto 2008 Ecolandia
RIUSCIRE A TRASFORMARE UN NON LUOGO IN LUOGO! • 41mostre•6conferenze•6concerti
TERZA EDIZIONE
1/7 agosto 2009 Ecolandia
ECOLANDIA • FACECUBE • 87mostre•7conferenze•18concerti•4workshop

www.FACEFESTIVAL.ORG

••••

Immaginate un palcoscenico, un grande palcoscenico, all’interno del quale eterogenee forme di espressione si incontrano e confrontano; immaginate l’energia, forte e fluttuante, che pervade un luogo rendendolo vivo, un luogo che vuole essere vissuto, immaginate la sinergia, quella creata da centinaia di individui che nell’incontro si trasformano.

Un grande evento, quindi, con un obiettivo preciso: la promozione di arte, cultura e attraverso il coinvolgendo di attori e attanti.
Non è ancora abbastanza. Perché il Face Festival non ha confini, ma è una realtà i cui tratti identiitari, come un divenire, sono in continua evoluzione

A partire dal 1 Agosto e per un’intera settimana il FACE, Festival dell’Arte, della Creatività e dell’Ecocultura, quest’anno alla sua terza edizione, si svolgerà nella splendida location che lo ha visto nascere: Ecolandia, il parco ecologico costruito sulle rovine del vecchio fortino di Catona (Reggio Calabria Nord),

Il Face Festival si pone, dunque, anche come il risveglio del Sogno Ecolandia, un luogo di scoperta e sorpresa non solo per la città di Reggio Calabria. Una manifestazione importante per le tematiche sottese alla sua ideazione, soprattutto quelle della sostenibilità ambientale, ma anche per ciò che un parco ecologico delle dimensioni di Ecolandia potrebbe rappresentare per la città di Reggio.

Le due trascorse edizioni dell’evento, promosso dall’Associazione Cat.ON.a Onlus, si sono concluse all’insegna di un coinvolgimento crescente: dagli amanti delle numerose forme d’arte in mostra al FACE ai curiosi, dai media interessati all’evento ai grandi e illustri ospiti che hanno confermato la forte volontà del Face di porsi come importante momento di riflessione e di avvicinamento alle tematiche di carattere sociale e culturale.
Prima fra tutte, l’interesse e l’attenzione nei confronti della sostenibilità ambientale, di quell’ambiente che non è altro da noi, ma che rappresenta linfa vitale e parte di quel sistema di cui, pensandoci anche per un solo attimo, facciamo parte tutti noi.

Lo sviluppo di diversi progetti, la frammentarietà degli spettacoli e la sinergia tra diverse forme d’arte e cultura esprimono la volontà del Face Festival di porsi come spettacolo totale. Una frammentarietà che conduce verso una peculiare arte dell’ibridazione.

Numerosi gli artisti che nel corso delle passate edizioni hanno esposto le proprie opere al Festival così come i partecipanti a “The Face of this artist”, concorso per giovani talenti e menti creative promosso nell’ambito della manifestazione. (il Bando della terza edizione del concorso è consultabile all’indirizzo http://www.facefestival.org/bandoconcorso.pdf)

Parte della forza del Face Festival, infatti, risiede nell’alto numero di artisti emergenti ai quali viene data la possibilità di esibirsi affiancati da artisti affermati a livello nazionale e internazionale.

Il valore sociale del Face Festival risiede in un mix di risorse e stimoli culturali, tradizionali e moderni allo stesso tempo, che attraverso l’evento diventano proposte concrete di rinnovamento culturale e sociale.

http://www.facefestival.org

Essere è divenire

It was half past six and the hands were quietly moving forwards, it was even later than half past, more like quarter to seven. Had the alarm clock not rung? He could see from the bed that it had been set for four o’clock as it should have been; it certainly must have rung. Yes, but was it possible to quietly sleep.

[/krown_column]

Result

3 anni di eventi

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!