Lo scorso anno, dopo ventotto edizioni del Festival, per la prima volta ho avuto davvero paura che Catonateatro potesse cessare di esistere. La situazione economica era critica e soltanto il ravvedimento tardivo di alcuni Enti, unitamente ai solidi rapporti di fiducia instaurati negli anni con i produttori, ci hanno consentito di scampare ad un destino che sembrava già scritto.

Questo stato d’animo ha ispirato il nostro visual designer Paolo Genoese nell’ideazione della grafica di quest’anno, che abbiamo subito condiviso. Ci identifichiamo in un’isola che si mantiene a galla a fatica, nonostante nel suo piccolo sia rigogliosa e piena di vita. Ad impedirle di vagare alla deriva c’è solamente una sirena che, come una musa ispiratrice, rappresenta lo spirito della cultura, dell’arte e del teatro, che ci tiene legati al nostro territorio della Magna Grecia, e che è sempre presente al nostro fianco, anche nelle difficoltà.

Non possiamo fare a meno di chiederci come sia possibile che un evento ormai entrato nella tradizione, nel tessuto culturale e turistico della Regione e non solo, come il nostro Festival, sia comunque obbligato a vivere nell’incertezza. Anche quest’anno, infatti, abbiamo programmato una stagione ricca e ambiziosa, senza conoscere l’entità dei fondi che avremo a disposizione, né quando essi saranno erogati dagli Enti. Vogliamo tuttavia essere ottimisti, sicuri di aver dato il massimo anche questa volta, e nella speranza di esserci lasciati il peggio alle spalle! Ci proiettiamo così verso una nuova edizione del Festival Catonateatro che Vi propone, come sempre, il meglio che il panorama nazionale può offrire. Con grande piacere, fin dalla presentazione del cartellone, ho accolto i complimenti di chi ci segue sui social network e dei tanti frequentatori del teatro che apprezzano ciò che Catonateatro ha rappresentato e continua a rappresentare, anche in questi anni difficili, per la città di Reggio Calabria e il suo territorio.

Ci sono momenti in cui occorre voltarsi indietro per guardare al pezzo di strada che si è percorsi, e in cui i traguardi raggiunti sono uno stimolo per puntare avanti, nonostante tutto, con fiducia e ottimismo. Questo è uno di quei momenti. Questa stagione, infatti, è per noi particolarmente importante, perché con questa ventinovesima edizione del Festival ci prepariamo a festeggiare, l’anno prossimo, il nostro trentennale. Vorremmo farlo potendo contare, ancora una volta, sul Vostro incoraggiamento, sul Vostro gradimento e sul Vostro divertimento. Questo è ciò che ancora ci spinge a seguire il canto di quella sirena, sicuri che essa ci condurrà, ancora una volta, verso quei mondi meravigliosi che solo il teatro sa far vivere.

Seguiteci, si parte!

Lillo Chila’

Presidente Coop. Polis Cultura

www.catonateatro.it